Evoca
un operatore
0586 488941

La sfiga non esiste, la sfortuna non esiste.

 

Una bella mattina, un sabato mattina di primavera ti alzi con l’idea di uscire per fare una passeggiata sul lungo lago, un po’ per sentire gli odori delle piante in fiore che ormai da un anno erano spoglie, un po’ per chiudere quella settimana di lavoro della quale avresti fatto volentieri a meno. Bene, quella settimana si sta chiudendo, è passata. Come sempre però il diavolo lo incontri nel momento più inaspettato e con i piedi sul portone di casa guardando il portaombrelli fai il passo decisivo per uscire pensando che “oggi esco dopo tanto tempo con la mia fidanzata, guarda che luce, non potrà mai piovere!” – “Certo! … finché la sfiga non ha iniziato a perseguitarmi, sembra che questa non sia la mia settimana!” – hai pensato quando la prima goccia ha toccato la tua fronte dopo aver piazzato a terra il telo del picnic.

 

La sfiga non esiste. La sfortuna non esiste nemmeno quando sei chiamato a dirigere un evento internazionale, anzi l’Evento più importante al quale ogni attore è chiamato ad ambire : “La notte degli Oscar”. Sei un attore comico di grande fama internazionale e sei chiamato a condurre la serata che, per quanto poi possa essere stata dichiarata tutt’altro che noiosa, di fatto ricorderai come una delle serate più importanti della tua carriera. La serata è perfetta stai misurando tempo e parole e la soddisfazione del pubblico lo dimostra, come detto da qualcuno “nel momento in cui ti trovi all’apice, è li che il diavolo viene a cercarti” e in un momento di estrema confidenza con il pubblico, una parola di troppo scappa. Ed il resto lo conosciamo tutti. Stoink! Un bel “ceffone” non te lo ha risparmiato nemmeno la serata degli Oscar.

 

La sfortuna non esiste. Prova a pensare che cosa accade il giorno in cui, dopo aver aspettato per anni quel momento (effettivamente 2 anni di Covid e Guerra in Ucraina non hanno aiutato molto) , ti trovi a prenotare quella vacanza in montagna che tua figlia ti chiede fin da bambina. Bene, sei lì, ad un passo dal click, sul sito di uno degli hotel selezionati. Hai prenotato. “Questa volta non mi scappa!” Riesci a partire e durante il percorso tua figlia inizia a vedere i bordi delle strade imbiancarsi e lo sguardo di tua moglie inizia a farsi sempre più rilassato pensando che “finalmente ce l’abbiamo fatta, questa settimana di pace non me la toglie nessuno.” O quasi! La sfiga non esiste, ma a questo punto esistono le bestemmie, ti è venuto da pensare. Perché?

 

 

 

 

 

Una spia, quella spia, quella lucina a forma di scatola di scarpe (che dovrebbe rappresentare il motore di quella maledetta auto sulla quale posi il tuo sedere) inizia ad emanare dal suo interno un’ accecante ed infernale luce rossa che evidentemente sta ad indicare che la tua vacanza non sarà esattamente come te la stavi aspettando. Iniziano a girarti ( hihihi ) per la testa tutte le informazioni che il meccanico ti aveva detto qualche settimana prima ma che tu avevi ignorato (d’altronde stavi già assaporando il rumore della neve scricchiolante sotto gli sci), iniziano a tornarti in mente tutte le email che avevi cestinato dove ti veniva consigliato di attivare una garanzia di copertura guasti Satana (peraltro dal nome alquanto assurdo per una garanzia) di una società dal nome decisamente ambiguo (che cosa significherà mai Spondee?! chissà come se lo sono tolti dalla mente). “Te l’avevo detto!” – una voce dal profondo del tuo animo e dal sedile del passeggero arrivano assordanti al tuo orecchio.

 

Bene adesso sei fermo, su quel ciglio della strada sopra quella neve che fino a qualche minuto prima era presagio di serenità ma che per colpa do quella spia è divenuta di un odio insopportabile, ragionando avanti e indietro al telefono con il “famoso cugino” che sa tutto di auto ma che di lavoro fa il gelataio. Ascolti consigli dispensati sulla rumorosità del cuscinetto che improvvisamente ha fatto andare fuori giri il pistone che si è inchiodato nel cilindro che ha bloccato la testata che ha fatto fondere quel motore… che al mercato suo padre comprò!

E niente, devi rassegnarti. Lo sguardo di moglie e figli dice tutto, devi chiamare un carro attrezzi (ecco lo sapevo che almeno avrei dovuto attivare l’assistenza stradale, ma quei 20 euro mi sembravano troppi per quello che vale!) per farti portare all’unica officina meccanica del Trentino Alto Adige in grado di riparare un guasto del genere di domenica pomeriggio…ca**o è pure domenica!!!!

 

La sfiga non esiste, la sfortuna davvero non esiste, ma esistono le scelte ben fatte, ben ponderate.

  • Esistono gli ombrelli – (non si può uscire il 10 aprile dopo una settimana piovosa senza un’ombrello),
  • Esisto i copioni – (non si può presentare la notte degli oscar ‘a braccio’),
  • Esistono le Garanzie guasti di Spondee – che ti aiutano a ritrovare la tua serenità proprio nel momento in cui il diavolo arriva. E arriva, stai tranquillo.

Ma cosa avrebbe potuto fare la garanzia Satana in quel momento?!
Te lo sei chiesto decine di volte nel viaggio verso l’officina meccanica, a bordo di quel carro attrezzi freddo ed infernale.

 

  1. Beh, ogni garanzia Spondee gode di un servizio di assistenza stradale gratuito in Italia e all’estero in caso di depannage ed in caso di gusto accidentale al veicolo supportato da una centrale operativa attiva 24/7.
  2. Beh, ogni garanzia Spondee gode della possibilità di attingere gratuitamente ad un veicolo sostitutivo in caso di coperture del guasto , gode di un rimborso per il rientro dei viaggiatori e addirittura della copertura delle spese di soggiorno.
  3.  Beh, la garanzia Satana di Spondee copre il 100% dei componenti dei veicolo inclusa la manodopera relativa al guasto, per tutti i veicoli più giovani di 15 anni di età e fino a 150.000 km di percorrenza.

 

 

 

 

Spondee ti avrebbe seguito, e Federica, la nostra Support business manager avrebbe seguito ogni movimento della tua auto occupandosi di:

  • gestire la valutazione del guasto
  • controllare che il preventivo di ripristino fosse congruo con il guasto
  • analizzare la fornitura del materiale
  • effettuare l’ordine a la consegna dei componenti, nuovi o rettificati, del tuo veicolo
  • non farti sentire solo
  • tenerti aggiornato costantemente sulla gestione del guasto tramite whatsapp
  • riconsegnarti l’auto il giorno della tua ripartenza, dopo la tua tanto ambita vacanza

 

Purtroppo però, è la tua settimana sfortunata e la garanzia Satana la ha attivata proprio il tuo vicino di camera Bill.

Bill sta girando da 5 giorni con l’auto sostitutiva dopo aver rotto l’alternatore della sua (anche più bella di quel “vaso da fiori” con il quale circola normalmente).
Bill è che in attesa della riconsegna della sua auto ed ha pure pensato a rinnovare Satana per un’ulteriore anno.
Bill è intelligente e si gode la vacanza con la sua garanzia guasti Spondee.
Sii come Bill.

 

D’altronde si sa, non importa quale auto compri, prima o poi si rompe.
E la sfiga non esiste.