Evoca
un operatore
0586 488941

Da quando una “piccola” azienda blu della California ha recentemente cambiato il proprio nome, la parola metaverso è diventata mainstream. I programmi televisivi hanno iniziato a dedicare servizi e articoli a questo  – nuovo?!? –  mondo, le celebrità stanno investendo tempo e risorse per creare universi pieni di scimmie annoiate e concerti cibernetici, gli anziani in capannello nei circoli si ritrovano a chiedersi “ma cosa è sto metaverso?” e anche a rispondersi (tra una briscola tirata al momento sbagliato e una meritata bestemmia)  “boh una nuova diavoleria di questi giovani d’oggi”.

Ma quindi che roba è questo metaverso? Si mangia? 

Il termine metaverso arriva direttamente dal 1992 (alla faccia di questi giovani d’oggi) dalla penna di Neal Stephenson che in un suo libro lio descriveva come un mondo virtuale dove gli utenti possono liberamente muoversi nello spazio tridimensionale… e beh … oggi non ci andiamo molto lontano. Quindi no, non si mangia, ma solo per il momento!

Questa novità tecnologica è vista come la prossima imminente rivoluzione, che come è stato per “L’ internet”, cambierà profondamente la vita della società. Ad oggi gli investimenti e il giro di affari dietro a questa novità sono da “pazzi furiosi”  – direbbe un ex pongista pelato conosciuto al popolo maistream come #marcomontemagno –  e questo turbinìo sta creando una rete di nuove aziende, nuovi lavori, nuovi interessati, nuove invenzioni, “nuove novità novizie” e molto altro. 

 

Allora la domanda è: “ ma il mondo dell’automobile perché ca**o sembra dormire e non capire le potenzialità che girano attorno a questo nuovo business fantamiliardario?

Il mondo automotive di oggi è ancora legato ai mitici ‘90 e la speranza su cui fare leva è che quello di domani sia svincolato dal mondo odierno. Sarebbe una sconfitta per tutti quei millennial che hanno provato a svecchiare il “boomerismo dilagante” del rivenditore di auto con la cravatta. Magari chi lo sa, per la legge del contrappasso, il venditore di auto nel metaverso sarà rappresentato da una cravatta con le gambe!

Bene, dopotutto la cosa merita maggiore analisi e cercando di mettere le mani nella “selva oscura metaversiana”, il mercato automotive è ancora troppo indefinito e ancora molto legato alla tradizione. Cosa succederà quando i “sempre più famigerati” giovani d’oggi saranno coloro che dovranno far girare l’economia? Cosa succederà quando la generazione dei nativi digitali, quella pronta a staccarsi dalla tradizione – aka “la cravatta” –  dovrà essere la generazione che tiene in piedi anche il mercato automobiliare?

 

A noi piace essere antipatici, quindi di rassicurarti non ci interessa per niente! 

Secondo noi chi non si adeguerà rimarrà a vendere le proprie Panda (gran macchina non ce ne vogliano gli amatori) alle fiere di paese mentre la nuova wave aziendale capace di lungimiranza si spartirà un mercato che non potrà fare altro che espandere i propri orizzonti.

Prevedere come il metaverso influenzerà le nostre vite è ancora prematuro, capire come la prossima rivoluzione digitale modificherà le nostre abitudini non è ancora possibile,  ma è doveroso prepararsi e aprirsi a questo nuovo mondo. Chissà che l’auto di vostro figlio non la acquisterete accanto a Zuckerberg in una concessionaria virtuale, chissà se il check della prossima auto non lo farete con il vostro visore in volto, chissà se il prossimo passaggio di proprietà non lo farete tramite il vostro wallet privato, ma soprattutto … chissà che cosa ne sarà delle garanzie guasti e dei loro nefasti venditori che girano per i concessionari con la valigetta stracolma di brochure informative datate 1999.

 

Di una cosa siamo certi e da buoni guastafeste abbiamo il dovere/piacere di ricordartela… sì sì, anche a te! :  la tua auto potrai comprarla in bitcoin,potrai provarla seduto sul tuo divano accanto a zio Tonino dopo il pranzo di Natale,potrai vederla in 3d col visore sul bordo di un vulcano attivo su Marte ma,  

PURTROPPO PER TE QUELLO CHE POSSIAMO GARANTIRTI è che in qualunque modo vorrai acquistarla, una volta che ci poserai le terga sopra per andare a comperare il visore rosa shocking in sconto al MetaShop …. LA TUA AUTO SI ROMPERA’ COMUNQUENon importa come o quale veicolo comprerai, prima o poi si romperà.

 

 

 

Fatta questa premessa, ragioniamo per assurdo. 

Che sia fisica o digitale sarà soggetta ad usura, la tua auto diventerà obsoleta anche nel metaverso. D’altronde l’obsolescenza programmata che pervade il nostro mondo ne è il chiaro esempio. Possiamo pensare a come sarà l’obsolescenza nel metaverso?!? 

Un pò come nel film “In time” – guardalo è troppo figo – dove la scadenza della tua vita puoi vederla stampata dalla nascita sul tuo braccio destro, anche le auto avranno dichiarata la propria fine ed in un mondo più trasparente, più tracciabile, più immutabile e non modificabile come quello creato in #blockchain, forse non avremo più bisogno di garanzie sui guasti “fisici” ma ci sarà sempre qualche diavolaccio come noi che sarà pronto a garantirti che la tua NFT(CAR) non subirà danni.

 

Quindi cosa fare?!?

Intanto, per non farti trovare impreparato, prova ad entrare nel mondo delle garanzie guasti nel mondo attuale, saltando a piè pari nell’ottica che tutto ciò che è fisico prima o poi si consuma, prima o poi si rompe. 

Sappi che esiste una sola garanzia che può darti tranquillità di fronte a questa certezza.

E adesso il sempre giovane “Giorgio Mastrota” di turno chiederebbe ai propri telespettatori: “E chi è quella fantastica società che può garantire la tua tranquillità? Beh, che dire, Spondee!”

Che vecchi siamo?!?  Proviamo ad essere più diretti, l’autoreferenzialità è da boomer! 

 

Che auto hai? Vuoi sapere quale garanzia guasti è la migliore per la tua auto? Vuoi sapere quanto puo costare una garanzia che copra fino al 100% degli elementi della tua vetusta auto? Vuoi sapere quali sono le condizioni che ti permettono di vivere più tranquillo la tua vita senza pensare ai problemi della tua auto?

 

Clicca qui!  >>>

Garantito.